In preparazione della Festa della Madonna del Colle 2021

MDC2021

Cari amici e devoti della Madonna del Colle,



Ritorna la bella e sentita festa del 15 settembre, per invocare con più fede aiuto e protezione, ed essere vicini gli uni agli altri, specialmente a quanti hanno sofferto la dipartita dei loro cari.


I tempi tribolati che stiamo vivendo ci riportano alle origini della vicenda del Servo di Dio Gabriele Mattei, il quale, convertito con gli splendori della Madre di Dio, partì come pellegrino della misericordia, e con il nuovo nome di fra Deo Gratias, con l’immagine della Madonna e alcune bacche di cipresso, in ogni luogo e casa dove entrava portava a tutti sollievo e salute.


Allora come oggi quell’immagine ci rassicura che la Vergine soffre con noi, conforta i nostri ammalati e gli anziani, assiste chi se ne prende cura, ridona la speranza perduta alle famiglie, suscita nei giovani l’entusiasmo e l’amore per la vita, benedice le nostre comunità.


Ancora quest’anno non potremo esprimere in pienezza la nostra corale devozione con la tradizionale processione. Vi invito allora per questo ad imitare la fede del Servo di Dio e a portare noi l’immagine della Madonna, in ogni luogo di vita, dove c’è più bisogno, perché ritornino più vive la fiducia, la speranza e la carità.

Saluto fin d’ora le Compagnie di pellegrini ed i bambini che, con le loro famiglie, ritorneranno a salire il Colle per scoprire l’immagine della Madonna, e portare come sempre l’omaggio della fede e della devozione delle nostre belle contrade.


Al Comitato e al gruppo direttivo, ai tanti benefattori, alle Autorità pubbliche, ad ogni cittadino che non avrà mancato di offrire la sua operosa disponibilità, esprimo il più vivo ringraziamento per la generosità, l’entusiasmo e l’impegno profuso per la festa: cuore vivo di questa nostra Città.


Sui piccoli, sui più giovani, su quanti portano una pena nel cuore e su quanti ancora quest’anno non potranno far ritorno al paese, scenda più copiosa la benedizione: la festa sia per tutti, in
tempi così travagliati, un dolce ristoro.

Lenola, 26 luglio 2021
Il Rettore

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin